Questo sito fa uso di cookie. Chiudendo questo banner e proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

«Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani. Adesso!»

Si svolgeranno domani, 17 dicembre 2015, in contemporanea a Bari, Torino e Firenze, gli attivi interregionali dei quadri e dei delegati di CGIL, CISL e UIL per sostenere la piattaforma unitaria sul tema delle pensioni: Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani. Adesso!

420 lavoratori in somministrazione rischiano il posto di Lavoro nella più grande azienda di Stato - Poste Italiane

FeLSA CISL, NIdiL CGIL, UILTemp, ritengono non più accettabile il permanere della condizione di incertezza nella quale versano i 420 lavoratori somministrati in missione da 1 anno presso Poste Italiane con mansione di portalettere e dopo che per oltre 2 anni sono stati impiegati come autisti nei CMP di tutta Italia, assicurando il servizio durante i lockdown.
Il 26 ottobre 2021 con CGIL CISL UIL è stato sollecitato il MISE a convocare un incontro, sulla base degli impegni precedentemente assunti a partire dal verbale del 22 ottobre 2020 sottoscritto al MISE, al fine di trovare soluzioni strutturali e di continuità occupazionale per i lavoratori in somministrazione di Adecco, in missione oramai da anni presso Poste Italiane.
Per questo le Organizzazioni Sindacali FELSA CISL NIDIL CGIL UILTEMP auspicano che il MISE si faccia garante degli impegni sottoscritti sulla base delle disponibilità date da Poste Italiane che deve rispondere delle proprie responsabilità per non incrementare ulteriormente un clima di incertezza tra i lavoratori ed evitare che si affermi un meccanismo di precarietà generale nella più grande azienda di Stato nel nostro Paese.
Considerato che a fine Novembre 2021 arrivano in scadenza molti contratti di lavoro come FELSA NIDIL UILTEMP nazionali in mancanza di una convocazione di un incontro al MISE considerato che sono passati ormai diversi giorni dalla originaria richiesta di incontro,si riservano di intraprendere ogni iniziativa necessaria finalizzata a risolvere questa ingiustizia.

5 maggio sciopero co.co.co. ex LSU

Le categorie Felsa CISL, NidiL CGIL, UIL Temp in rappresentanza dei lavoratori co.co.co ex LSU assimilati ATA, aderiscono allo sciopero generale del 5 maggio

Accordo di armonizzazione fra Sindacati e Ong

I rappresentanti sindacati delle sigle UILTEMP , NIdiL-CGIL e FELSA-CISL hanno siglato il 14 settembre scorso un accordo di armonizzazione assieme alle reti di ONG, AOI e LINK 2007. Tale intesa allinea l'Accordo Collettivo Nazionale del 2013 alle ultime normative in materia lavorativa.

Adesione alle mobilitazioni dei lavoratori in somministrazione settore metalmeccanico

Adesione dei lavoratori in  somministrazione alle mobilitazioni, con lo sciopero  delle prestazioni straordinarie e delle flessibilità, di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per il rinnovo del contratto nazionale settore metalmeccanico.

Le scriventi OO.SS., in rappresentanza dei lavoratori in regime di somministrazione del settore metalmeccanico, aderiscono alle mobilitazioni, con lo sciopero delle prestazioni straordinarie e delle flessibilità proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per il rinnovo del contratto nazionale.

Le mobilitazioni e lo sciopero si svilupperanno con le modalità decise a livello nazionale e territoriale dalle rispettive categorie di riferimento.

UILTemp

FeLSA CISL

NIdiL CGIL

Adesione dei lavoratori in somministrazione allo sciopero di 4 ore di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm

Adesione dei lavoratori in somministrazione allo sciopero di 4 ore di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per il rinnovo del contratto nazionale settore metalmeccanico.

Le scriventi OO.SS., in rappresentanza dei lavoratori in regime di somministrazione del settore metalmeccanico, aderiscono allo sciopero di 4 ore di giovedì 5 novembre 2020, proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per il rinnovo del contratto nazionale Federmeccanica-Assistal.

Le mobilitazioni e lo sciopero si svilupperanno con le modalità decise a livello nazionale e territoriale dalle rispettive categorie di riferimento.

UILTemp
NIdiL CGIL
FeLSA CISL

Comunicato Sindacale - Incontro con MISE su vertenza Poste

Nella giornata odierna si è svolto l'incontro programmato presso il Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza del Vice Ministro On. Stefani Buffagni.

Le OO.SS. hanno ribadito le richieste già esposte nell’ultimo incontro del 22 settembre u.s.

A tal proposito il Vice Ministro ha illustrato i possibili sviluppi per realizzare la continuità occupazionale del perimetro complessivo dei lavoratori in somministrazione che hanno operato in Poste Italiane, unito al rispetto dei diritti e delle norme contrattuali.

Il Vice Ministro, si è impegnato a promuovere con tutti gli strumenti, quanto definito dalla circolare interpretativa del ministero del lavoro in materia di somministrazione di lavoro.

Le OO.SS. considerano il percorso avviato necessario a garantire la continuità occupazionale dei lavoratori in missione e utile al proseguo del confronto.

Le OO.SS. consapevoli che la fase di transizione verso una soluzione strutturale che garantisca continuità lavorativa e parità di trattamento sarà delicata e da monitorare, chiederanno all’agenzia per il lavoro Adecco di rendersi parte attiva nella risoluzione positiva della vertenza.

Ritengono che l’apporto del MISE abbia contribuito a tracciare una strada verso la soluzione della vertenza alla luce delle richieste che le OO.SS. hanno avanzato, in difesa dei diritti dei lavoratori.

Le OO.SS. insieme ai lavoratori, saranno impegnate nel monitoraggio di quanto definito nell’incontro odierno con il MISE, contestualmente si aprirà un tavolo di confronto con Adecco.

Roma, 29 settembre 2020

Le segreterie nazionali UILTemp-UIL, NIDIL-CGIL e FELSA-CISL 

 

ministero01 1

ministero03 1

ministero04 1

Comunicato Sindacale somministrati Ministero dell’Interno

In data odierna venerdì 28 gennaio 2022 si è tenuto in modalità videoconferenza un incontro tra le organizzazioni sindacali di rappresentanza dei lavoratori somministrati FeLSA CISL NIdiL CGIL UILTemp, insieme alle rispettive federazioni confederali della Funzione Pubblica, con il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, per un aggiornamento in merito alla situazione dei 408 lavoratori somministrati assunti dalla Agenzia per il Lavoro (ApL) GiGroup in missione presso gli uffici immigrazione delle Questure.

I rappresentanti del Ministero hanno espresso il loro apprezzamento per il lavoro svolto dai lavoratori somministrati, evidenziando più volte come le loro competenze e professionalità siano attualmente indispensabili per il buon funzionamento degli uffici immigrazione delle Questure. È stato inoltre segnalato che su sollecitazione dello stesso dipartimento, siano state reperite mediante la legge di bilancio 2022 le necessarie risorse per avere la copertura finanziaria per coprire tutto l’anno corrente, evidenziando al contempo la necessità di bandire una nuova gara di affidamento del servizio di somministrazione in quanto arrivati alla scadenza del 31 marzo 2022 Gigroup non potrà proseguire.

Le organizzazioni sindacali presenti hanno tutte ribadito l’importanza e apprezzamento per il giudizio positivo espresso sull’attività e professionalità dei lavoratori somministrati. Inoltre, hanno ricordato, come previsto dal CCNL delle Agenzie di somministrazione, l’esistenza della cd. “clausola sociale”, ovvero che in presenza di un eventuale cambio di ApL, permanendo l’attuale fabbisogno, tutti i lavoratori in forza dovranno essere riassunti dall’Agenzia subentrante: abbiamo pertanto chiesto che questa clausola venisse inserita nel bando di gara, come ulteriore garanzia per la continuità occupazionale dei lavoratori attualmente in forza.

Inoltre, è stata evidenziata l’importanza di procedere in tempi rapidi con l’iter di gara, in quanto l’aggiudicazione deve avvenire entro il 31 marzo (massimo 10 aprile per proroga tecnica), per evitare l’interruzione del servizio e dei contratti di lavoro. Infine, pur non di stretta competenza del dipartimento presente all’incontro, come organizzazioni sindacali abbiamo esposto anche la situazione dei 177 lavoratori somministrati, anche questi assunti dalla ApL Gigroup, in scadenza al 28 febbraio pv, sollecitando ad un incontro ad hoc per affrontare tale situazione.

Come organizzazioni sindacali valutiamo positivamente la volontà di dare continuità ai 408 lavoratori somministrati per tutto il 2022 e monitoreremo affinché la nuova gara contempli nei tempi e nelle forme tutte le garanzie di continuità lavorativa previste dal CCNL delle Agenzie di somministrazione. Allo stesso tempo solleciteremo il Ministero al fine di individuare, qualora si verificassero analoghe necessità, le medesime soluzioni anche per i restanti lavoratori in somministrazione impegnati a vario titolo nel settore immigrazione prossimi alla scadenza contrattuale.

Comunicato in formato PDF

Sedi UILTemp

UILTemp

Categoria Nazionale dei Lavoratori Temporanei Autonomi Atipici e Partite IVA

Contatti

  • Sede:

    Via Po, 162 - 00198 Roma

  • Tel.:

    +39 06 9259 4050

  • E-Mail:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy Policy Cookie Policy

Social

Sito UIL Nazionale

uillenazionale

UIL Web TV

uillewebtv