Questo sito fa uso di cookie. Chiudendo questo banner e proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

NAVIGATOR: “Continuità lavorativa e valorizzazione della professionalità”

Scritto il .

 

Insieme al dibattito sulla riforma delle politiche attive e all’ampio confronto sul reddito di cittadinanza, si è nuovamente vivacizzato anche quello sui Navigator e sul loro ruolo nel sistema del mercato del lavoro”, così la Segretaria Generale della UILTemp, Lucia Grossi.

Su questa tanto attenzionata vicenda, rimarcando con decisione quanto affermato sin dal primo minuto dal nostro Segretario Generale Pierpaolo Bombardieri, come UILTemp rimaniamo sempre del medesimo avviso: siamo dinanzi ad un patrimonio professionale, umano e relazionale che non va assolutamente disperso. E oggi, a distanza di due anni di attività, contraddistinti da una crisi economica eccezionale, ma che non ha fermato neppure un giorno il loro lavoro a favore dei percettori di RDC e delle aziende, non possiamo non tener conto di quanto fatto da queste lavoratrici e lavoratori”.

Con i Centri per l’Impiego in affanno, operatori di questo livello, già selezionati con regolare procedura, in una fase in cui la pubblica amministrazione è all’affannosa ricerca di nuovo personale, vanno gelosamente garantiti e adeguatamente valorizzati”.

Continueremo a chiedere la continuità occupazionale di questi professionisti”, ha aggiunto il Segretario nazionale UILTemp Gianvincenzo Benito Petrassi, il quale ha anche ricordato come “fin dal primo minuto la nostra Organizzazione, a tutti i livelli, ha sostenuto la necessità di investire sui Navigator, ampliandone il perimetro di competenze rispetto al solo Reddito di Cittadinanza.

Leggiamo di nuove misure di politica attiva allo studio del Governo e che certamente potrebbero essere realizzate da questi lavoratori, che sono adeguatamente formati e inseriti nei sistemi di incrocio domanda e offerta, nonché in contatto con il mondo delle imprese e della formazione professionale, nei singoli territori. Non ci stancheremo, dunque, di rivendicare la continuità lavorativa dei Navigator e, qualora se ne verifichi la possibilità, la loro stabilizzazione”, concludono dalla UILTemp.